Facebook Linkedin

Il Sistema Confidi

I Consorzi di garanzia collettiva fidi (Confidi), di primo e di secondo grado, costituiti in forma di consorzio (art. 2602 C.C.) o di società  cooperativa o consortile, sono enti senza scopo di lucro che associano imprese artigiane e piccole e medie imprese ed esercitano, come previsto dall’art. 29 comma 1 della Legge 317/91, attività  di:

  • prestazione di garanzie collettive, per favorire la concessione di finanziamenti da parte di aziende e istituti di credito, di società di locazione finanziaria, di società  di cessione di crediti, di imprese e di enti parabancari, alle piccole imprese associate;
  • informazione, consulenza e assistenza alle imprese consorziate, connessa e complementare alla garanzia, per il reperimento e il migliore utilizzo delle fonti finanziarie, nonchè la prestazione di servizi per il miglioramento della gestione finanziaria delle stesse imprese.

I Confidi possono operare esclusivamente a favore dei propri associati e devono, inoltre, essere iscritti nell’apposita sezione dell’elenco degli intermediari finanziari non bancari di cui all’art. 106 del Testo Unico in materia bancaria e creditizia, così come disposto dall’art. 155 comma 4 dello stesso T.U. (D.Lgs 385/93).

Sono esonerati da tutti gli obblighi previsti per gli enti finanziari al titolo V del citato D.Lgs., in quanto aventi finalità  e caratteristiche diverse da questi; al riguardo lo stesso art. 155 vieta espressamente ai Confidi di effettuare operazioni riservate agli intermediari finanziari. Sono invece tenuti a predisporre il bilancio secondo gli schemi previsti per gli enti finanziari, ai sensi del D.Lgs. 27/1/92 n. 87 e del provvedimento Banca d’Italia del 31/07/1992.

FEDART FIDI è stata costituita nel 1994 per volontà  delle Confederazioni CNA e CONFARTIGIANATO, per rappresentare il sistema di garanzia dell’artigianato a livello nazionale. Ha poi esteso la base associativa ai Confidi aderenti alle altre due Confederazioni, CASA e CLAAI.

FEDART FIDI costituisce pertanto un vero strumento unitario di rappresentanza dell’intera categoria con funzione di coordinamento e indirizzo che, a pochi anni dalla costituzione, registra già  l’adesione di 133 strutture e garantisce finanziamenti per oltre 15 miliardi (alla data del 31/12/2011).